Cerca

Omron TM Cobots: perfetta armonia tra uomo e macchina!

Omron TM Cobot

Uomo e macchina che lavorano insieme: Sacchi presenta una nuova linea di robot collaborativi che consentono la creazione di un ambiente di produzione intelligente e integrato.

Questo il focus del workshop tecnico “TM Cobots”, che si è svolto mercoledì 10 luglio presso la sede di Desio, in partnership con Omron. Numerosi i clienti intervenuti al corso, in cui sono state presentate tutte le caratteristiche della nuova linea TM Cobots, robot collaborativi più sicuri e semplici da programmare.

Flessibilità e sicurezza sono le parole chiave, come spiega Giacomo Pallucca, Product Engineer Robotics di Omron: “Il cobot esiste ormai da dieci anni, ma oggi la tecnologia si è evoluta: grazie al cambio di velocità e alla possibilità di effettuare pause, garantisce un’applicazione cooperativa con l’uomo in uno spazio protetto”.

Quali sono i principali vantaggi offerti dai TM Cobots?

  • Meno programmazione e cambi di produzione più rapidi, che contribuiscono alla realizzazione di prodotti diversificati a volumi ridotti
  • Requisiti di sicurezza conformi alla norma tecnica ISO 10218 e alla specifica tecnica ISO/TS 15066
  • Massima versatilità e adattabilità a diverse applicazioni, in particolare all'asservimento macchine, caricamento e scaricamento, assemblaggio, incollaggio, testing e saldatura

A quale tipologia di utente si rivolgono i TM Cobots?

Riponde Giacomo Pallucca: “Il cliente customizza le funzionalità del prodotto in base alle necessità. Essendo scalabile e riutilizzabile, è possibile iniziare con l’acquisto di un singolo cobot e in seguito aumentarne il numero. Il vantaggio viene percepito soprattutto dalle piccole aziende che intendono venire a conosceza di questo mondo in maniera graduale, a un costo sostenibile e senza pagare costi di licenza e di integrazione”.

Come il mercato ha recepito l’introduzione di questa tecnologia?

I cobot non devono essere considerati come sostituti dell’uomo. Camillo Rabbolini, Category Manager Sacchi Industry, spiega: “Il cobot permette di ripensare concetti di automazione progettati finora in modo tradizionale e sarà uno dei prodotti più richiesti nei prossimi anni. Questa è un’ulteriore opportunità per i nostri clienti, perché non sostituirà processi giù automatizzati ma sarà in grado di integrare processi manuali con un supporto operativo, per migliorarne la produttività”.

Aggiunge Gianluigi Vismara, Sales Area Manager di Omron: “È un robot semplice da utilizzare e facile da diffondere sul mercato. La collaborazione con i Field Application Engineer di Sacchi ha l’obiettivo di avvicinare nuovi potenziali clienti a questa tecnologia utile ed efficiente”.

Questa propensione positiva al tema viene confermata da Fabrizio Bardoni, titolare di FB Software e Automazioni: “L’aspetto della sicurezza è fondamentale quando si parla di robot, in particolare dal punto di vista delle normative. La formazione in questo ambito è per noi una leva importante, perché siamo consapevoli che già nell’immediato futuro la collaborazione uomo-macchina sarà sempre più diffusa”.

Per questo Sacchi ha già in programma per il prossimo autunno una serie di corsi tecnici di approfondimento dedicati a questo argomento. Troverete tutti i dettagli nella sezione Eventi e Formazione.

 

News correlate