Giuseppe Sacchi

Presidente

Sono nato nel 1929, l’anno contrassegnato dalla più grave crisi economica che abbia colpito il mondo. Ho attraversato da ragazzo la guerra e da ragazzo ho trovato il mio primo impiego come garzone nel panificio Zimbaldi, a Monza.

Dopo il servizio militare mi sono trasferito a Barzanò e sono diventato imprenditore nella distribuzione di materiale elettrico. L’idea era di portare il materiale agli impiantisti della Brianza, costretti fino ad allora a recarsi a Milano per gli acquisti. Ho percorso a lungo le colline brianzole con una Multipla, diventata ormai leggendaria, carica di interruttori, trasformatori  e cavi.

L’azienda che cresce, qualche trasferimento di sede, l’ingresso nell’immobile di via Privata Gerolamo Sacchi (intitolata a mio padre), le prime filiali e poi, nel 1977, la trasformazione in società per azioni, con l’ingresso in società di mia moglie e dei miei figli, Maurizio e Paolo, che mi hanno anche fatto il dono di tanti nipoti.

Quando qualcuno mi chiede come abbia fatto a creare un’azienda così grande, rispondo subito: “Con tanta fortuna”. Poi dentro di me aggiungo: “E con tanto lavoro”.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione Sacchi utilizza i cookies. Utilizzando i nostri servizi on-line autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui.    OK      X